Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE TERAPEUTICA

Oggetto:

Communication and therapeutic patient education

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
MED3051
Docenti
Dott. Roberto Quarisa (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Roberta Clara Zanini (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Luigi Giovanni Sermenato (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f070-c701] INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Anno
2° anno
Periodo
Da definire
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
4
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
NESSUNO
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Individuare e chiarire il senso della dimensione  pedagogica nell’infermieristica:

  • sia in termini di riflessione teorica sui concetti riferiti all’educazione/formazione,
  • sia nei termini di evidenziare gli oggetti di un comune discorso riferiti all’esperienza vissuta dell’uomo, l’esperienza di malattia ,il suo significato esistenziale,  e le loro implicazioni educative formative,
  • sia nell’individuare  dispositivi e pratiche che sostengono un percorso educativo/formativo legati agli esiti dell’esperienza di salute  vissuta;
  • trasmettere le nozioni di base delle teorie e dei metodi di ricerca che contraddistinguono le discipline demoetnoantropologiche e far conoscere i concetti chiave dell’antropologia culturale;
  • favorire l’apprendimento delle competenze scientifico-disciplinare nella relazione tra antropologia e nursing;
  • permettere di conoscere i fenomeni identitari, collettivi, multiculturali e interculturali della società contemporanea, delineando le competenze, i bisogni e le sfide della professione infermieristica nel contesto analizzato;
  • definire i principi dell’educazione terapeutica rispetto alla funzione educativa delle professioni sanitarie e ai bisogni di salute dell’utente, nelle varie fasi della vita, documentandone le basi razionali;
  • analizzare, documentandone i principi e i criteri,  le metodologie e gli strumenti utili per formulare una diagnosi educativa in relazione alla tipologia di utenza;
  • analizzare, documentandone i principi e i criteri,  le tappe per la progettazione, l’attuazione di un progetto di educazione terapeutica;
  • analizzare i principi e le metodologie di valutazione dell’intervento educativo;
  • analizzare le dinamiche comunicative e relazionali sottese a sostenere l’utente e la sua famiglia  nel loro processo educativo terapeutico; 
  • analisi di esperienze educative realizzate in ambito sanitario.

Learning outcomes

Identify and clarify the sense of the pedagogical dimension in nursing:

  • both in terms of theoretical reflection on the concepts referred to education / training,
  • both in terms of highlighting the objects of a common discourse referred to the lived experience, the illness experience, its existential meaning, and their educational and training implications,
  • both in identifying devices and practices that support an educational / training path linked to the outcomes of the health experience lived;
  • transmit the basic notions of the theories and research methods that characterize the demo-ethno-anthropological disciplines and make known the key concepts of cultural anthropology;
  • encourage the learning of scientific-disciplinary skills in the relationship between anthropology and nursing;
  • allow to know the identity, collective, multicultural and intercultural phenomena of contemporary society, outlining the competences, needs and challenges of the nursing profession in the analyzed context;
  • define the principles of therapeutic education with respect to the educational function of the health professions and the health needs of the user, in the various stages of life, documenting the rational basis;
  • analyze the methodologies and tools useful for making an educational diagnosis in relation to the type of user, learning to document the principles and criteria of choice;
  • analyze, the stages for the design and implementation of a therapeutic education project, learning to document the principles and criteria of choice;
  • analyze the principles and methodologies for evaluating educational intervention;
  • analyze the communicative and relational dynamics underlying the support of the user and his family in their educational therapeutic process.
  • analyze the educational experiences carried out in the health sector.
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione

Al termine dell’ insegnamento lo studente dovrà essere in grado di dimostrare conoscenze e capacità di comprensione nei seguenti campi:

  • scienze biomediche per la comprensione dei processi fisiologici e patologici connessi allo stato di salute e malattia delle persone nelle diverse età della vita;
  • scienze psicosociali e umanistiche per la comprensione delle dinamiche relazionali normali e patologiche e delle reazioni di difesa o di adattamento delle persone a situazioni di disagio psichico, sociale e di sofferenza fisica;
  • le teorie di apprendimento e del cambiamento per la comprensione dei processi educativi rivolti ai cittadini o ai pazienti;
  • scienze infermieristiche generali e cliniche per la comprensione dei campi di intervento dell’infermieristica, del metodo clinico che guida un approccio efficace all’assistenza, delle tecniche operative di intervento e delle evidenze che guidano la presa di decisioni;
  • scienze etiche, legali e sociologiche per la comprensione della complessità organizzativa del Sistema Sanitario, dell’importanza e dell’utilità di agire in conformità alla normativa e alle direttive nonché al rispetto dei valori e dei dilemmi etici che si presentano via via nella pratica quotidiana; sono finalizzate inoltre a favorire la comprensione dell’autonomia professionale, delle aree di integrazione e di interdipendenza con altri operatori del team di cura; 
  • scienze igienico-preventive per la comprensione dei determinanti di salute, dei fattori di rischio, delle strategie di prevenzione sia individuali che collettive e degli interventi volti a promuovere la sicurezza degli operatori sanitari e degli utenti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Al termine dell’ insegnamento lo studente dovrà essere in grado di dimostrare capacità di applicare conoscenze e di comprendere nei seguenti ambiti:

  • integrare le conoscenze le abilità e le attitudini dell’assistenza per erogare una cura infermieristica sicura, efficace e basata sulle evidenze;
  • utilizzare un corpo di conoscenze teoriche derivanti dal Nursing, dalle scienze biologiche comportamentali e sociali e da altre discipline per riconoscere i bisogni delle persone assistite nelle varie età e stadi di sviluppo nelle diverse fasi della vita;
  • integrare le conoscenze infermieristiche teoriche e pratiche con le scienze biologiche , psicologiche , socio culturali e umanistiche utili per comprendere gli individui di tutte le età, gruppi e comunità;
  • utilizzare modelli teorici e modelli di ruolo dell’interno del processo di assistenza per facilitare la crescita, lo sviluppo e l’adattamento nella promozione, mantenimento e recupero della salute dei cittadini;
  • interpretare e applicare i risultati della ricerca alla pratica infermieristica e collegare i processi di ricerca allo sviluppo teorico della disciplina infermieristica;
  • erogare un’assistenza infermieristica sicura e basata sulle evidenze per raggiungere i risultati di salute o uno stato di compenso dell’assistito;
  • condurre una valutazione completa e sistematica dei bisogni di assistenza del singolo individuo;
  • utilizzare tecniche di valutazione per raccogliere dati in modo accurato sui principali problemi di salute degli assistiti;
  • analizzare e interpretare in modo accurato i dati raccolti mediante l’accertamento dell’assistito;
  • pianificare l’erogazione dell’assistenza infermieristica in collaborazione con gli utenti e con il team di cura interdisciplinare;
  • valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team interdisciplinare;
  • facilitare lo sviluppo di un ambiente sicuro per l’assistito assicurando costante vigilanza infermieristica;
  • gestire una varietà di attività che sono richieste per erogare l’assistenza infermieristica ai pazienti in diversi contesti di cura sia ospedalieri che territoriali e residenziali.

Autonomia di giudizio

Al termine dell’ insegnamento lo studente dovrà essere in grado di dimostrare autonomia di giudizio attraverso le seguenti abilità:

  • assumere decisioni assistenziali;
  • decidere priorità su gruppi di pazienti;
  • decidere gli interventi assistenziali e personalizzati sulla base delle variabili cliniche, psicosociali e culturali;
  • valutare criticamente gli esiti delle decisioni assistenziali assunte sulla base degli outcomes del paziente e degli standard assistenziali;
  • assumere la responsabilità e rispondere del proprio operato durante la pratica professionale in conformità al profilo, al codice deontologico e a standard etici e legali;
  • assumere decisioni attraverso un approccio scientifico di risoluzione dei problemi del paziente;
  • applicare il processo decisionale affrontando anche situazioni di conflitto etico.

Abilità comunicative

I laureati di infermieristica devono sviluppare le seguenti abilità comunicative:

  • utilizzare abilità di comunicazione appropriate con gli utenti di tutte le età e con le loro famiglie all'interno del processo assistenziale e/o con altri professionisti sanitari in forma appropriata verbale, non verbale e scritta;
  • sviluppare una modalità di comunicazione utile a sostenere una relazione d'aiuto adattata alle situazioni cliniche prevalenti e diretta ai pazienti ed ai loro familiari;
  • sviluppare una modalità di comunicazione adatta a veicolare interventi educativi e formativi rivolti ai singoli utenti, a famiglie e a gruppi, nonché altri professionisti (operatori di supporto, studenti infermieri, infermieri);
  • utilizzare modalità di comunicazione appropriate nel team al fine di: gestire e favorire la soluzione di conflitti derivanti da posizioni diverse
  • facilitare il coordinamento dell'assistenza per raggiungere gli esiti di cura progettati.

Capacità di apprendimento

Al termine dell’ insegnamento lo studente dovrà essere in grado di sviluppare le seguenti capacità di autoapprendimento:

  • sviluppare abilità di studio indipendente;
  • dimostrare la capacità di coltivare i dubbi e tollerare le incertezze derivanti dallo studio e dall'attività pratica ponendosi interrogativi adatti e pertinenti per risolverli;
  • dimostrare la capacità di ricercare con continuità le opportunità di autoapprendimento;
  • dimostrare capacità di autovalutazione delle proprie competenze e delineare i propri bisogni di sviluppo e apprendimento;
  • dimostrare capacità di apprendimento collaborativo e di condivisione della conoscenza all'interno delle equipe di lavoro;
  • dimostrare capacità e autonomia nel cercare le informazioni necessarie per risolvere problemi o incertezze della pratica professionale, selezionando criticamente fonti secondarie e primarie di evidenze di ricerca.

 

Expected learning outcomes

Knowledge and understanding 

At the end of the course the student will be able to show knowledge and understanding in the following fields:

  • biomedical sciences for understanding of the physiological and pathological processes related to the health status and disease of people in different ages of life;
  • psychosocial and humanistic sciences for the understanding of normal and pathological relational dynamics and of the defense reactions or adaptation of people to of psychic, social and physical suffering situations;
  • theories of learning and theories of change for understanding educational processes aimed at citizens or patients;
  • general and clinical nursing sciences for understanding of the fields of nursing intervention, the clinical method guiding to an effective approach to care, operational techniques of intervention and evidence that drives decision-making;
  • ethical, legal and sociological sciences for understanding the organizational complexity of the Health System, the importance and usefulness of acting in compliance with legislation and directives as well as respecting the values ​​and ethical dilemmas that gradually arise in daily practice;
    these sciences are also intended to facilitate the understanding of autonomy. professional, areas of integration and interdependence with other operators of the care team;
  • the hygienic-preventive sciences for understanding the determinants of health, risk factors, both individual and collective prevention strategies and interventions aimed at promoting the safety of health workers and users.

Applying knowledge and understanding 

At the end of the course the student will be able to show the ability to apply knowledge and understanding in the following areas:

  • integrate knowledge, skills and attitudes of care to provide safe, effective and evidence-based nursing care;
  • use a body of theoretical knowledge deriving from Nursing, biological behavioral and social sciences and other disciplines to recognize the needs of the assisted persons at various ages and stages of development in different stages of life;
  • integrate theoretical and practical nursing knowledge with the biological, psychological, socio - cultural and humanistic sciences useful to understand the complexity of individuals of all ages, groups, and communities;
  • use theoretical models and role models within the care process to facilitate growth, development and adaptation in the promotion, maintenance and recovery of citizens' health;
  • interpret and apply research findings to nursing practice and link research processes to the theoretical development of the nursing discipline;
  • provide safe and evidence-based nursing care to achieve health outcomes or a state of compensation for the 
    patient;
  • conduct a complete and systematic assessment of the care needs of the individual;
  • use assessment techniques to collect data accurately on the main health problems of the patients;
  • analyze and interpret the data collected accurately through the assessment of the patient;  
  • plan the provision of nursing care in collaboration with the users and the interdisciplinary care team;
  • evaluate the progress of care in collaboration with the interdisciplinary team;
  • facilitate the development of a safe environment for the patient by ensuring constant nursing supervision;
  • manage a variety of activities that are required to provide nursing care in different hospital, territorial and residential care settings.

Making judgments

At the end of the course the student will be able to show autonomy of judgment through the following skills:

  • health care decision-making;
  • decide priorities on patient groups;
  • decide on care and personalized interventions on the basis of clinical, psychosocial and cultural variables;
  • critically assess the outcomes of care decisions taken on the basis of patient outcomes and caring standards;
  • take responsibility and be held accountable for their work during professional practice in accordance with the profile, the code of ethics and ethical and legal standards;
  • make decisions through a scientific approach to solving the patient’s problems;
  • apply the decision-making process also addressing situations of ethical conflict.

Communication skills

At the end of the course the student will be able to develop the following communication skills:

  • use appropriate communication skills with users of all ages and their families within the care process and/or with other healthcare professionals in an appropriate verbal, non-verbal and written form;
  • develop a mode of communication useful to support an helping relationship adapted to prevailing clinical situations and directed to patients and their families;
  • develop a communication method suitable for conveying educational and training interventions aimed at individual users, families and groups, as well as other professionals (support workers, nursing students, nurses);
  • use appropriate communication methods in the team to manage and facilitate the resolution of conflicts arising from different positions;
  • facilitate coordination of care to achieve planned care outcomes.

 Learning skills

At the end of the course the student will be able to develop the following self-learning skills:

  • develop independent study skills;
  • demonstrate the ability to cultivate doubts and tolerate uncertainties arising from study and practical activity by asking appropriate and relevant questions to resolve them;
  • demonstrate the ability to search for self-learning opportunities continuously;
  • demonstrate self-assessment skills of their own abilities and outline their development and learning needs;
  • demonstrate the ability of collaborative learning, and sharing within the work group;
  • demonstrate capacity and autonomy to look for necessary information to resolve problems or uncertainties of  professional practices, critically selecting primary and secondary sources of evidence.

 

 

Oggetto:

Programma

  • Definire alcune  unità originarie di senso e  la  relazione tra le due scienze: la loro natura relazionistica, l’azione e lo sguardo sul mondo della vita, principi e prassi che orientano le direzioni della  propria riflessione e del proprio agire professionale.
    La valenza clinica, la dinamica tra le dimensioni idiografica e nomotetica, tra narratività dell’esperienza e le forme oggettive della malattia, la realtà corporea e la sua trascendenza.
  • Analizzare i risvolti teorici delle epistemologie pedagogico-infermieristiche tra la comprensione/interpretazione e spiegazione: la  fenomenologia, l’ermeneutica, l’esistenzialismo e le scienze bio fisiche.
  • Individuare e definire un concetto di formazione/educazione come orizzonte di senso alle pratiche infermieristiche: formazione come esperienza vissuta dell’uomo in quanto cultura, formazione /educazione come acquisizione di una forma.
  • Definire gli elementi formativi culturali paradigmatici che caratterizzano la riflessione pedagogica ed infermieristica: il corpo che si ha ed il corpo che si è, la cura, la relazione formativa, il dolore, la morte, la progettualità esistenziale.
  • Breve descrizione del percorso  storico e sviluppo dei concetti di educazione/formazione e sistemi formativi: tra formazione all’umano, attivismo, comportamentismo, cognitivismo, lifelong learning.
  • Definire le dimensioni i piani d’utilizzo ed il senso delle pratiche  e dispositivi formativi, rispetto all’azione dell’educatore/formatore ed il soggetto in formazione data la condizione di alterazione della salute.
  • Descrivere gli elementi che caratterizzano una progettualità formativa e di apprendimento nell’ambito di gestione di una dimensione di malattia o alterazione della dimensione di salute.
  • Introduzione all’Antropologia Culturale e Medica: ambiti di pertinenza (M-DEA), metodi, strumenti, concetti chiave (cultura, identità, alterità, relativismo culturale, etnocentrismo).
  • Rapporti tra Antropologia Culturale/Medica e Infermieristica.
  • Lo statuto deontologico e l’ambiguità della professione dell’infermiere (simboli, competenze).
  • Concetti - chiave della lettura antropologica del nursing (conoscenza, credenza, biomedicina/sistema culturale, persona, individuo, approccio olistico, empatia, exotopia, advocacy, competenze e bisogni, habitus, tipi di assistenza, salute/ malattia, cura/terapia, illness narratives, efficacia simbolica, emozioni, dolore).
  • Medicina & società (biopolitica e violenza strutturale).
  • Corpo, corporeità e Nursing (persona/individuo, il corpo macchina, incorporazione).
  • Rapporto infermiere-paziente.
  • Emozioni dal corpo e sul corpo (dolore, con/tatto- contagio; puro/impuro, sporco/pulito).
  • Ruolo del corpo nella relazione e tecniche del corpo (vicinanza, distanza, orientazione. Significati e simboli del ruolo).
  • Riti di cura, pratiche del dis-conoscimento, relazione di aiuto.
  • Etnonursing e nursing transculturale: fondamenti, problematiche, prospettive.
  • L’infermieristica e le sfide del III millennio. Saper agire, confrontarsi e porsi nei confronti di un paziente straniero.
  • Rivisitazione dei concetti-chiave malattia/salute,cura/terapia, corpo/corporeità, individuo/persona.
  • Le basi razionali dell’educazione terapeutica: aspetti normativi, etici, economici, sociali, epidemiologici, professionali.
  • La diagnosi educativa: principi, metodologie e strumenti.
  • Il contratto tra operatore e utente.
  • Definizione e negoziazione degli obiettivi.
  • Il concetto di compliance e di aderenza e suoi strumenti di rilevazione.
  • Progettazione dei contenuti e scelta delle metodologie educative.
  • Metodologie e strumenti di valutazione del processo educativo e dei suoi risultati terapeutici.
  • Metodologie e strumenti per la promozione relazionale-comunicativa in un setting educativo: principi di  empowerment, locus control, counseling ecc.

Program

  • Define some original units of meaning and the relationship between the two sciences: their relational nature, action and gaze on the world of life, principles and practices that guide the directions of one's reflection and professional action.
    Clinical value, the dynamics between the idiographic and nomothetic dimensions, between the narration of experience and objective forms of disease, corporeal reality and its transcendence.
  • Analyze the theoretical implications of pedagogical-nursing epistemologies between understanding / interpretation and explanation: phenomenology, hermeneutics, existentialism and bio-physical science.
  • Identify and define a concept of training / education as a horizon of meaning to nursing practices:training as a lived experience of man as a culture, training / education as the acquisition of a form.
  • Define the paradigmatic cultural formative elements that characterize pedagogical and nursing reflection: the body you have and the body you are, the care, the formative relationship, the pain, the death, the existential planning.
  • Brief description of the historical path and development of education / training projects and training systems: between human training, activism, behaviourism, cognitivism, lifelong learning.
  • Define the dimensions, the usage plans and the meaning of the practices and training devices, with respect to the action of the educator / trainer and the trainee given the condition of altered health.
  • Describe the elements that characterize a training and learning project in the management of a dimension of disease or alteration of the health dimension.
  • Introduction to Cultural and Medical Anthropology: areas of relevance (M-DEA), methods, tools, key concepts (culture, identity, otherness, cultural relativism, ethnocentrism).
  • Relations between Cultural / Medical Anthropology and Nursing.The deontological status and the ambiguity of the nurse's profession (symbols, competences). 
  • Key concepts of the anthropological reading of nursing (knowledge, belief, biomedicine / cultural system, person, individual, holistic approach, empathy, exotopia, advocacy, skills and needs, habits, types of assistance, health / illness, care / therapy, tales of diseases, symbolic efficacy, emotions, pain).
  • Medicine & society (biopolitics and structural violence.
  • Body, corporeality and Nursing (person / individual, the machine body, incorporation).
  • Nurse-patient relationship.
  • Emotions from the body and on the body (pain, with / touch-contagion; pure / impure, dirty / clean).
  • Role of the body in the relationship and body techniques (proximity, distance, orientation. Meanings and symbols of the role).
  • Rites of care, practices of dis-knowing, helping relationship.
  • Etnonursing and transcultural nursing: foundations, problems, perspectives.
  • Nursing and the challenges of the third millennium: knowing how to act, confront and deal with a foreign patient.
  • Revisiting the key themes of disease / health, care / therapy, body / corporeality, individual / person.
  • The rational basis of therapeutic education: normative, ethical, economic, social, epidemiological, professional aspects.
  • Educational diagnosis: principles, methodologies and tools.
  • The contract between operator and user.
  • Definition and negotiation of objectives.
  • The compliance and adherence concept and its detection tools.
  • Content planning and choice of educational methodologies.
  • Methods and tools for evaluating the educational process and its therapeutic results.
  • Methods and tools for relational-communicative promotion in an educational setting: principles of empowerment, locus of control, counseling, etc ...

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

  • Lezioni frontali interattive
  • Lavori a  piccoli gruppi
  • Visione di filmati
  • Analisi di casi studio
  • Roleplaying

Teaching method

  • Frontal lecture
  • Small groups teaching
  • Watching movies
  • Case study analysis
  • Roleplaying

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione dell’apprendimento avviene sulla base di una prova orale. Quando possibile i docenti valutano l'apprendimento collegialmente cercando di collegare gli aspetti delle tre discipline.

Nell'esame di infermieristica applicata all'educazione terapeutica metà esame riguarda i contenuti dei testi indicati e metà la risoluzione di un caso cliinco con l'utilizzo degli strumenti visti a lezione.

Fino a tre punti dell'esame di infermieristica possono essere totalizzati effettuando il lavoro presentato in aula di analisi di una video narrazione.

L'esame di antropologia e di pedagogia si concentrano sulle teorie e sugli autori presentati in aula e sulle applicazioni pratiche della teoria in ambito infermieristica

Il voto finale in trentesimi è la media delle valutazioni dei singoli docenti pesata sulla base delle ore di lezione (2/4 infermieristica, 1/4 antropologia, 1/4 pedagogia)

The assessment of learning takes place on the basis of an oral test. Whenever possible, teachers evaluate learning collegially, trying to connect aspects of the three disciplines.

In the examination of nursing applied to therapeutic education, half of the exam concerns the contents of the texts indicated and half the resolution of a clinical case with the use of the tools seen in class.

Up to three points of the nursing exam can be totaled by carrying out the work presented in the analysis room of a video narration.

The anthropology and pedagogy exam focuses on the theories and authors presented in the classroom and on the practical applications of theory in nursing

The final mark out of thirty is the average of the evaluations of the individual teachers weighted on the basis of the lesson hours (2/4 nursing, 1/4 anthropology, 1/4 pedagogy)

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

  • Fabio Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2012 (esclusivamente i capitoli 1 – Le discipline DEA; 2 – Razza, cultura, etnia; 3 – Etnocentrismo, relativismo, diritti umani; 9 – Corpo, salute, malattia).
  • Marco Aime, Il primo libro di antropologia, Torino, Einaudi, 2008: cap. 2 – Il corpo «innaturale» (messo a disposizione dalla docente).
  • Francesca Cappelletto, Vivere l’etnografia. Osservazioni sul rapporto medico-paziente, in F. Cappelletto (a cura di), Vivere l’etnografia, Firenze, SEID, 2009 (messo a disposizione dalla docente).
  • D’Ivernois JF, Gagnayre R: Educare il paziente. un approccio pedagogico. McGraw-Hill, Milano 2009
  • Saiani L., Pedrotti D.: Educazione del paziente, dei famigliari e continuità assistenziale in Saiani L, Brugnolli A. Trattato di Cure Infermieristiche. Edises 2010 capitoli 4 e 8.
  • Nosari S., Fare educazione. Strutture, azioni, significati, Mondadori, Milano, 2020 (SOLO i concetti: educazione, formazione, istruzione, relazione educativa).
  • Chiosso G., Studiare pedagogia. Introduzione ai significati dell'educazione, Mondadori, Milano, 2018 (SOLO le pagine da 50 a 64).
  • Guarcello E., Le azioni della pazienza. Impegnare, esplorare, osare, Studium, Roma, 2019 (SOLO le pagine da 20 a 26, da 81 a 98, da 151 a 163, da 225 a 235).
  • materiale e documenti forniti dal docente e/o contenuti nei materiali didattici 

Suggested texts and bibliography

  • Fabio Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2012 (only chapter 1 – Le discipline DEA; chapter – Razza, cultura, etnia; chapter – Etnocentrismo, relativismo, diritti umani; chapter – Corpo, salute, malattia).
  • Marco Aime, Il primo libro di antropologia, Torino, Einaudi, 2008: chapter 2 – Il corpo «innaturale» (made available by the teacher).
  • Francesca Cappelletto, Vivere l’etnografia. Osservazioni sul rapporto medico-paziente, in F. Cappelletto (a cura di), Vivere l’etnografia, Firenze, SEID, 2009 (made available by the teacher)
  • D’Ivernois JF, Gagnayre R: Educare il paziente. un approccio pedagogico. McGraw-Hill, Milano 2009
  • Saiani L., Pedrotti D.: Educazione del paziente, dei famigliari e continuità assistenziale in Saiani L, Brugnolli A. Trattato di Cure Infermieristiche. Edises 2010 chapter 4 e 8.
  • Nosari S., Fare educazione. Strutture, azioni, significati, Mondadori, Milano, 2020 (SOLO i concetti: educazione, formazione, istruzione, relazione educativa).
  • Chiosso G., Studiare pedagogia. Introduzione ai significati dell'educazione, Mondadori, Milano, 2018 (only page  50 - 64).
  • Guarcello E., Le azioni della pazienza. Impegnare, esplorare, osare, Studium, Roma, 2019 (only page  20-26, 81-98, 151-163, 225 -235).
  • material and documents provided by the teacher and / or contained in the teaching materials

 



Oggetto:

Moduli didattici

Registrazione
  • Aperta
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 20/10/2021 17:22
    Non cliccare qui!